West Star

Da L’Arena di venerdì 26 Gennaio 2007

  
West Star ha aiutato la pace: buona idea farne un museo
Ha ospitato decine di migliaia di uomini con lo stesso ideale
 
 
«Chiude la base Nato segreta…» recita un articolo apparso su L’Arena dell’11 gennaio riferendosi al sito protetto, denominato romanticamente «West Star» (stella dell’occidente) scavato negli anni sessanta sotto il monte Moscal di Affi.
Bene, va detto, se chiude un sito militare ciò significa che non serve più. Si sono esaurite le sue funzioni operative perché si è praticamente annullata la minaccia di una guerra «convenzionale» che coinvolga direttamente l’Europa e l’Italia. È finito il periodo della cortina di ferro e della guerra fredda che vide l’aspra contrapposizione tra la Nato ed il Patto di Varsavia dal termine della seconda guerra mondiale sino alla caduta del «muro di Berlino».
West Star ha contribuito ad assicurare mezzo secolo di pace sulla frontiera tra i due blocchi che, nel settore italiano, correva sulla displuviate alpina dalla Svizzera sino a Trieste. Da West Star muoveva l’organizzazione e l’esecuzione di tutte le esercitazioni difensive della Nato con la partecipazione delle forze Nato (incluse ovviamente quelle italiane), terrestri aeree e navali, destinate alla difesa dello scacchiere nord-orientale italiano. Ogni esercitazione, della durata media di una settimana, vedeva il sito svegliarsi dal suo semi-letargo ed animarsi come un alveare in primavera, con parecchie centinaia di militari e civili che, 24 ore su 24, ne assicuravano il pieno funzionamento operativo e logistico.
Non vi sono misteri nella storia di West Star. Assolutamente infondate le voci di missili e di rampe di lancio emergenti dalle profondità del monte per scagliare dardi infuocati verso oriente. Sul sito gravava soltanto l’ovvia copertura di segretezza di tutto ciò che si riferisce alla preparazione bellica dell’Alleanza e della Nazione.
West Star era soltanto un efficientissimo contenitore, tecnologicamente avanzato che, in caso di guerra anche nucleare, batteriologica e chimica, offriva sicurezza e continuità al Comando operativo congiunto di Verona (Jcoc/Verona), garantendone l’esercizio dell’azione di comando e controllo sullo sviluppo delle operazioni nello scacchiere nord-orientale italiano.
West Star contenitore di uomini e non di missili! E la sua storia è fatta di rapporti internazionali ed interalleati di grande respiro. È storia di uomini, militari e civili; quanti ne sono passati in mezzo secolo! Decine di migliaia, di nazionalità e culture diverse, ma tutti uniti nel dimostrare la determinazione dell’alleanza di reagire ad attacchi di qualsiasi natura del Patto di Varsavia. Ministri, parlamentari, ambasciatori, generali di altissimo rango di tutti i paesi dell’alleanza hanno dato tono ai «briefing operativ» giornalieri svolti nell’interno del posto comando protetto reso efficiente dall’impegno di tutto il personale: ufficiali di ogni Forza armata e specialità, sottufficiali, graduati e soldati, dipendenti civili Nato ed a statuto speciale. Particolare menzione merita il personale militare e civile addetto alle telecomunicazioni, al funzionamento degli impianti, alla sicurezza ed alla manutenzione del sito in servizio continuativo 24 ore su 24. Vi sono dipendenti che hanno trascorso tutta la loro vita lavorativa nell’interno del «buco», in condizioni ambientali disagiate; è duro lavorare 8 ore al giorno sottoterra, 365 giorni l’anno, per 20 o più anni! Questi benemeriti costituiscono un compatto gruppo di fedelissimi di West Star, ancor oggi legati da amicizia e solidarietà commentate dalla lunga e talvolta sofferta convivenza lavorativa.
Grazie, vecchio West Star hai assolto bene i tuoi compiti e puoi oggi andare a riposo come operativo ma non come memoria storica. Il sindaco di Affi Roberto Bonomelli vorrebbe giustamente averti a disposizione della comunità locale ed ha anche valide idee sul tuo futuro impiego per attività culturali come, per esempio, un museo della guerra fredda. Concordo in toto col sindaco Bonomelli e mi auguro che il sito sia restituito ad Affi e che si formi un comitato Comune-Provincia-Comandomilitare per un esame congiunto delle possibili soluzioni. Personalmente, avendo vissuto le vicende di West Star dall’alba al tramonto, dichiaro la mia disponibilità a collaborare ad ogni iniziativa. Ritengo ad esempio interessante un circuito culturale del sito, arredato di documentazione foto-cartografica che illustri a turisti e scolaresche un arco di mezzo secolo dell’ultima storia europea.
Anche se forti sfide ancora attendono l’umanità, prima tra tutte quella del terrorismo internazionale, la marcia verso la pace è in lento movimento. La chiusura di West Star ne è significativo sintomo; ma è opportuno che il sito sopravviva e che la sua storia, prima segreta, sia ora resa pubblica per non dimenticare e ricordare ai giovani una delle faticose tappe vissute dai loro padri.

Giorgio Donati
Generale, già Comandante delle Forze terrestri alleati del Sud Europa Verona

58 thoughts on “West Star

  1. Mp il said:

    Sono del 12-1995. Ho avuto la fortuna di essere assegnato a West Star come segretario del capo centro trasmissioni da febbraio 96 fino al congedo. È stata un’esperienza fantastica. Ricordo con affetto il mio comandante, gli ufficiali, i sottufficiali ed i compagni con cui ho prestato il servizio militare.

  2. Anonimo il said:

    Io sono stato molto fortunato, ho fatto il servizio militare a West Star come impiegato. Ero il segretario del Capo Centro Trasmissioni e, durante le esercitazioni, smistato i messaggi nei vari uffici della base. Anch’io ho dei bei ricordi sia dei compagni che delle persone (ufficiali, sottufficiali e dipendenti) con cui ho lavorato. In particolare ho un bellissimo ricordo del mio capitano: alla fine della leva mi ha tributato a sorpresa, in mensa, un brindisi d’onore da parte di tutto il personale del sito. Mi è spiaciuto veramente tanto non prolungare la ferma. Approfitto per salutare tutti quanti, per qualsiasi ragione, sono stati legati a questo posto incredibile.

  3. Alberto il said:

    ero nel reparto guerra psicologica caserma Passalacqua nel periodo Aprile 78 al febbraio 79 e sto cercando un mio compagno di Scandicci

  4. Tiziano il said:

    Sono un autiere del 6°/82 . Guidavo la corriera nella caserma busignani. Insieme ad altri dello stesso scaglione stiamo cercando di ritrovarci, ma non è facile. Amici del 6°proviamo a rivederci tutti insieme?chiunque ha qualche numero ,proviamo a metterli insieme per rivederci 22

  5. Antonello il said:

    Secondo S 78 caserma Busignani, anni da sogno, ho fatto il militare in uno dei posti più belli d’Italia in una delle caserme più belle d’Italia, ho avuto culo, peccato che a quei tempi non me ne rendessi conto, a West Star ci portavo i carabinieri a fare le guardie e qualche volta quando c’era tanta neve che si rimaneva in panne li facevo anche spingere ahahaha che ricordi, tunnel lunghissimo dentro la montagna dove due mezzi ci passavano a mala pena, due porte se non ricordo male una luce verde e una rossa, “ho così un ricordo un po vago” blindate spesse quasi un metro, a metà tunnel e poi… tutto quello che a quei tempi serviva alla “guerra fredda” che ricordi…. io non ci ho mai dormito ma alcuni colleghi ogni tanto ci dormivano pure, le guardie al generale americano dentro un castello nei pressi del centro storico, 9 in tutto, le uniche guardie che ho fatto in tutto il militare, da solo in una soffitta e mai nemmeno una volta una chiamata, nottate tristi a quei tempi, le sigarette che ci davano, 3 stecche al mese di Marlboro, noi eravamo N.A.T.O. ehehe, tanti ricordi adesso tutti belli…

    • Rodolfo Da Costa il said:

      Sono stato anch’io all’Autoreparto alla Busignani, ho fatto le corse (6-12-18-24) a West Star nel 78, ero del 7/78 quello dai capelli rossi. Mi ricordo un aneddoto; quando un Carabiniere il capo macchina, mi chiese di cambiar strada per recuperare un loro collega. Mi rifiutai anche dopo le insistenze, alla fine il capitano che allora era Attanasio che era subentrato al cap. Rattin mi chiese spiegazioni e alla fine fui promosso caporale e vetturista. Ho molti ricordi di tutti. I commilitoni Recli, Giorgetti, Bertinaria, Paulicelli, Pianciamore, Piol, Bertan, Rancati, Sangiorgio e tanti altri. Un saluto Rudy di Merone (CO).

  6. Valeri Marzio il said:

    Ciao a tutti io ero un Fante del 7°/86 della Busignani aggregato alla Caserma ” Li Gobbi ” come cuciniere ….. quando prestavo servizio alla ” Li Gobbi” ho sentito parlare molto e ho conosciuto parecchi ragazzi che prestavano servizio la ….mi piacerebbe molto visitarlo …io sono di Rimini

    • Luca Leonardi il said:

      Ciao Marzio, anche io ero del 7°/ 86 Luca Leonardi di Modena, ero alla Busignani, ma spesso ero furoi lavorando al campo sportivo. Che bei ricordi. Ho un amico che abita a Buttapietra fuori Verona ed ogni volta che lo vado a trovare passo davanti al Campo. Spettacolo.

  7. Ciao ragazzi, ho avuto il privilegio di entrare alla West Star qualche mese fa assieme ad altri amici appassionati.

    La nostra esperienza la stiamo condividendo su facebook nelle seguenti pagine:

    fortificazioni militari & artiglieria, fortificazioni.net, museo ex base west star, ftase, Giorgio trevisan etc.

    vi invito a visitare anche il sito http://www.fortificazioni.net dove è stata aggiunta una sezione specifica sulla Guerra Fredda.

    Abbiamo bisogno dei vostri ricordi della West Star per creare una pubblicazione che potrà diventare il vostro album dei ricordi. Scriveteci a [email protected]

    Grazie a tutti

  8. Rigogolo il said:

    5/83 non sono mai entrato a WS e neanche a Back Yard, di quest’ultimo sito potete dirmi qualcosa di più? Grazie a chi mi risponde. Un saluto

  9. Pingback: greenhouse plans

  10. utente anonimo il said:

    Segnalo la presenza su Facebook di un gruppo dedicato alla trasformazione della West Star in museo,basta digitare Museo all'ex base Nato West Star.Grazie Saluti.

  11. utente anonimo il said:

    4/84 Vetturista i mie "Compagni"di viaggio giornalieri erano tre Colonnelli :Bisignano,Tarabella del terzo non ricordo il nome,vettura AFI 0027.Ho partecipato a parecchie Display e non passava sett senza andare a West.Quel periodio a VR fu' una vera scuola di vita e di guida infatti mi capito'l'inverno + freddo e nevoso del 900,x me ragazzino guidare sulla neve senza catene e trazione poateriore fu un vero divertimento.Ho parcheggiato davanti alla Busignani pochi anni fa'in occasione di un concerto all'Arena e x un attimo l'istinto mi ha portato a suonare,e'stata una splendida casa…
    Mi piacerebbe tornare anche a west,ma non so se e' aperto.

    Mario Rubbiani

  12. utente anonimo il said:

    7/83, nella mensa di west star i primi 8 mesi del 1984, due esercitazioni, nella seconda dopo una settimana ho dovuto fare una passeggiata fino alla uscita B a vedere un pò di sole

  13. utente anonimo il said:

    fatto il servizio militare  il car a pesaro poi a fano e poi a verona alla caserma  busignani  ftase  e congedato da sergente periodo bellissimo hanno 68/69 e ritornato a verona x rivedere la mia casema dopo ben 42 anni e dè  sempre la stessa. ricerco commilitoni  del mio periodo 1° scaglione 48

  14. utente anonimo il said:

    Io sono del 6°/98, sono stato a West Star alcune volte per servizio di bruciatura carta classificata, che ricordi!!! Mi piacerebbe molto tornare a visitare quei posti, speriamo ne facciano presto un museo!

  15. utente anonimo il said:

    io ho solo fatto un display nell'85,davo da mangiare ai graduati alla mensa…mmm che uona la mensa.un aneddoto curioso..in un momento di riposo,con sigaretta in bocca e dolcevita blu allacciata al collo,a petto nudo,cioe',svoltando  un'angolo mi trovo di fronte  DONATI,io scatto sull'attenti,senza togliermi la sigaretta dalla bocca,e anche lui mi saluta facendo finta di non vedermi e con una smorfia  tipo "ma come si fa…",si allontana con la scorta.ahahahah!!

  16. utente anonimo il said:

    per il nr.33

    La mamma degli ignoranti è sempre incinta………e purtroppo ha  partorito anche te…..

  17. utente anonimo il said:

    Sono stato un anno alla Busignani e ho prestato servizio come centralinista a West Star nel 73/74 per circa nove mesi. Provo un po' di nostalgia per quel periodo e credo proprio che, se davvero la base verrà trasformata in un museo, non perderò l'occasione di rivederla.

     

  18. utente anonimo il said:

    ciao a tutti.

    le foto della West Star iniziano a circolare… ma quelle della Black Yard non ne ho viste da nessuna parte.

    Chi ci è stato può raccontare??

    Anche sui colli Euganei monte Venda c'è una base nella montagna (dismessa per presenza di amianto e  di radon che hanno causato purtroppo decine di vittime fra i militari che lavoravano h.24 in quelle gallerie per garantire la  nostra sicurezza nei cieli).

    Remo.

  19. utente anonimo il said:

    Sono del 6/82, Autoreparto alla Busignani, sono di Parma e ho bei ricordi di Verona e dei carissimi amici con cui ho condiviso quell'anno.
    Sono stato non so quante volte a West Star e Back Yard.
    Un caro saluto a tutti

  20. utente anonimo il said:

    Ho prestato servizio come aiutante di Sanità alla caserma Busignani.
    Sono del 4° 78 e mi sono congedato a marzo 79.
    Sono di Rimini e ho dei bellissimi ricordi di Verona, e dei ragazzi con cui ho trascorso la naia. Sono entrato diverse volte a West Star, per servizi vari.
    Ciao a tutti

  21. Ciao a tutti.
    Anch'io sono un ex FTASE di Verona (Busignani).
    Ho servito come autista e spesso andavo a Palazzo Carli, a Back Yard e a West Star. Ricordi bellissimi di compagni simpatici con cui ho condiviso pranzi, cene, colazioni, sofferenze e malinconie. Ma anche gioie e divertimenti. Non penso di aver più sorriso così tantocome in quel periodo.
    Ho trascorso l'ultimo giorno dell'anno (1987) con i carabinieri a West Star.
    Gian Luca (II° scaglione 1987) – provenienza III° Compagnia Granatieri "Guardie" Orvieto
    Chiunque condivide: [email protected]

  22. utente anonimo il said:

    Che emozione vedere questo blog,11/96 che bei ricordi,ero al comando opera,sarei curioso di vederla oggi la west star.

  23. utente anonimo il said:

    ho prestato servizio nel 79 alla busignani come barista al circolo ufficiali
    e me ne ricordo ancora con molta nostalgia . io sono di brescia.

  24. 11 sc 1982 centralinista  a West Star bel periodo militare fatto in modo diverso dal solito in un posto misterioso mensa ottima rumore costante dell'aria che andava sempre 24 ore su 24 … posso dire di esserci stato!

  25. 11 sc. 1982 ero centralinista a Weat Star che bei ricordi … forse sono uno dei pochi che non parla male del servizio militare … era un postto cosi' misterioso la cosa che non scordo e' il rumore dell'aria che usciva dai bocchettoni 24 ore su 24 con quel rumore…concordo poi con la mensa veramente ottima

  26. utente anonimo il said:

    io abito a cavaion, paesino confinante con affi.. quando andavo alle elementari, ogni giorno andavamo con la mitica maestra chiara su per i sentieri del monte san michele e monte moscal.. correvano gli anni 1999-2004. Mi ricordo benissimo, che ogni circa 4-500 metri, scorgevamo in mezzo alla foresta dei strani fili color terra che passavano da albero ad albero.. anche sui sentieri, ogni tanto inciampavamo per colpa d strani fili che sbucavano dalla terra.. e sotto tronchi di alberi cerano delle specie di scatole grigie mimetizzate con foglie finte! a cosa potevano servire?? non eravamo in tempo di guerra in quegli anni!! E poi io una volta ho contato qualcosa come 10-15 cancelli intorno alla base,  la maggior parte si trovano in una stradina che da affi porta su ad incaffi! ..

  27.  ciao! ho fatto il militare a verona,ero autiere e portavo il personale a west star,conosco il sito perche’ vi ho svolto anche il servizio di ambulanziere,in piu’ portavo il pesonale su e giu’  alfa e beta con il mitico trenino elettrico con due vagoncini!! mi sono divertito molto, l’unica cosa e dormire con il rumore di sottofondo dell’aria forzata non era il massimo!!! il periodo e 93 /94 

  28. utente anonimo il said:

    La base West star e praticamente sul monte moscal e come ci si arriva?? Guardando Pagine Gialle visual si vede benissimo il monte ma e peino di villette con la piscina se qualcuno mi aiuta un giretto a vedere dove sono le entrate lo faccio grazie a tutti che avete vegliato sulla nostra sicurezza

  29. utente anonimo il said:

    Ricordo la scarpinate per portare i documenti ai vari uffici.. Ero alla Passalacqua nel Reparto Guerra Psicologica   nel1980 e ci aggregavano alla Busignani per il periodo dell’esercitazione, e da li con i pulmini per il turno di staffetta per 12 ore.. quando finivi il turno  i piedi ti fumavano..bello pero’… Facevamo lo stesso anche per un altro sito simile,ricavato da una ex miniera,se non sbaglio si chiamava Back Yard .
    Avrei un piacere incredibile ti rivedere West Star se e’ visitabile.

  30. utente anonimo il said:
  31. utente anonimo il said:

    la base occupa un’area vasta e su più piani…ci sarà stato un centro comando..?…le entrate sono su varie altezze…mi sarebbe piaciuto fare il servizio in west star….ricordo quando era in servizio…

  32. utente anonimo il said:

    io nel 2004 e 2005 ho fatto vigilanza all entrate Alfa e Beta e molte notti anche dentro alla base…ex Carabiniere

  33. utente anonimo il said:
  34. utente anonimo il said:
  35. utente anonimo il said:

    io Daniele fanteria FTASE fatto il periodo con Dodoli e molti turni in West Star…

    Bella gioventù

  36. utente anonimo il said:

    Ero del 7/89 , di servizio nella fureria della caserma in centro a Verona quando se non ricordo male era comandante un certo Colonnello Malgherini o qualcosa del genere , era fantastico !!!! …. come mi piacerebbe rivedere west star , noi autisti ci portavamo militari che la lavoravano ….bei ricordi . Alla fine di settembre vorremmo organizzare una visita alla caserma (20 anni dopo) con alcuni altri “ragazzi” ma non saprei a chi rivolgermi , qualcuno mi puo’ aiutare – [email protected]

  37. utente anonimo il said:

    Grazie al Generale Donati che ricordo con piacere avendo fatto servizio nel 78-79 a Palazzo Carli.

    Francesco 10-78

    • Rudy Da Costa il said:

      Anch’io in quel periodo 7/78 ero nel reparto Autoreparto alla Busignani Ricordi indimenticabili con Cap. Rattin e poi Attanasio, i maresciali Lancia, Porcu e Tucci della fureria e poi tutti i magnifici ricordi con i commilitoni del 7-8-9 scaglione. Sarebbe bello ritrovarci a Verona.

  38. utente anonimo il said:

    Io lavoro li vicino e il fascino del mistero mi prende il cuore ogni volta che passo davanti alle entrate oramai abbandonate.

    Speriamo che non diventi terra di conquiste da parte di sbandati.

    Sarebbe la rovina di un monumento …

    Speriamo che l’esercito mantenga la sorveglianza oppure diventi un sito per la protezione civile.

    Remo

  39. utente anonimo il said:

    Ho fatto il centralinista a West Star nel 1979 Ero a Verona alla Caserma Li Gobbi e chiunque ha condiviso questi ricordi può chiamarmi al 3462175294 Camillo Meroni

  40. utente anonimo il said:

    ero autiere ,sesto 1978.

    Diverse volte ho portato dei graduati nella base segreta.

    Era sempre un’emozione forte e misteriosa…certo che la cucina era SUPER.

    Ma quando uscivo mi levavo sempre da un peso….

    Ciao Claudio da Udine.

    • Rodolfo Da costa il said:

      Ciao, sei forse Claudio Balza ? Mi ricordo io ero del 7/78 (capelli rossi). Mi chiamo Rodolfo Da Costa, bei ricordi prima con Cap. Rattin e poi Attanasio. Ricordo le 9 guardie di cui 3 festive. Un ricordo speciale a Recli, Bertinaria, Paulicelli, Meritoni e ai marescialli Lancia, Tucci e Porcu.

  41. utente anonimo il said:

    Caro utente anonimo dell’ultimo messaggio: per favore, la prossima volta… scrivi in italiano.

    Moltissime grazie.

  42. utente anonimo il said:

    ciao lety!!!!!!! sn ary…visto k tu mi hai dt di scriverti….ti scriverò…..allora: k ks ti scrivo???? boh…boh…va bè forse è megli k nn ti scrivo nnt xk altrimenti sparerei sl dll kavolae!!! kiss kiss

  43. utente anonimo il said:

    Sono un’Ingegnere pensionato ed ora ho un’idea delle 4 entrate militari notate sotto e sopra il monte Moscal. Visto che si tratta di opere in disuso perchè non accelerare l’iter per farne un museo a pagamento a vantaggio del Comune e dei curiosi come me ? Cordiali saluti da Tullio Zanotti

  44. utente anonimo il said:

    io abito ad affi da circa 8 anni ed ero curioso di sapere cosa ci fosse dentro al monte grazie al vostro articolo ora lo so grazie

  45. utente anonimo il said:

    Io ero centralinista militare a Landsouth (Ftase Verona) dalla quale dipendeva Westar. Mi ricordo, erano i primi anni ’80, che sotto alla montagna di Affi facevamo le esercitazioni. Bellissimi ricordi, anche dell’amico Paolo, che lavorava al bar di Westar

  46. utente anonimo il said:

    Io ho fatto il centralinista a West Star nell’83-84 e mi ricordo una “bella” nottata da sudori freddi che mi richiama alla memoria il film “A prova di errore”. Il sgt.magg. a capo del centralino era bianco come un cencio….cmq siamo tutti qui…

Lascia un commento

*